Gara - ID 9

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Servizio di consulenza in materia contabile e fiscale per il triennio 2020/2023
CIG8419305646
CUP
Totale appalto€ 150.000,00
Data pubblicazione 11/09/2020 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 05 Ottobre 2020 - 13:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 12 Ottobre 2020 - 13:00 Apertura delle offerteMartedi - 27 Ottobre 2020 - 15:00
Categorie merceologiche
  • 79221 - Servizi di consulenza fiscale
DescrizioneServizio di consulenza in materia contabile e fiscale per il triennio 2020/2023 per M4 S.p.A.
Struttura proponente M4 S.p.A.
Responsabile del servizio Roberto Gregori Responsabile del procedimento Gregori Roberto
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf Bando G.U. - 22.95 kB
11/09/2020
File doc Modello-a-domanda-di-partecipazione-consulente-fiscale - 116.50 kB
11/09/2020
File docx Modello-c-offerta-economica-consulente-fiscale - 28.08 kB
11/09/2020
File docx Modello-d-dichiarazione-dei-soggetti-consulente-fiscale - 30.34 kB
11/09/2020
File pdf Disciplinare di gara Consulente Fiscale - 1.02 MB
11/09/2020
File doc modello-b-offerta-tecnica-consulente-fiscale - 58.00 kB
11/09/2020
File pdf Modello-dgue - 166.56 kB
17/09/2020

Chiarimenti

  1. 17/09/2020 12:22 - Buongiorno non riesco ad aprire il DGUE

    Gentile O.E., il DGUE è reperibile in versione PDF nell’area “ALLEGATI”.
    Cordiali saluti
    17/09/2020 15:06
  2. 21/09/2020 12:31 - Quali sono i requisiti di idoneità professionale che deve possedere uno studio professionale associato,non avendo alcun obbligo d’iscrizione alla Camera di Commercio?
     


    Risposta n. 1 
    Uno Studio Associato può costituirsi con atto pubblico o con scrittura privata con firma autentica e deve essere comunicato agli ordini professionali competenti al fine della loro iscrizione nell’apposita sezione dell’Albo.
    Se lo Studio è composto da professionisti ciascuno di essi avrà la sua personale iscrizione all’Albo/Cassa di Previdenza (anche per i versamenti contributivi e previdenziali che rimarranno in capo a ciascun singolo professionista) mentre lo Studio, quale nuova entità tra professionisti, dovrà essere registrato nella apposita sezione per attestarne la sua effettiva esistenza.
     
    23/09/2020 09:05
  3. 21/09/2020 17:57 - Spett.le M4 SpA,
    al fine di ottemperare alla richiesta di cui al par. 6, c., iii), del Disciplinare di Gara, si chiede di chiarire cosa si intenda per “incarico […] in favore di una committenza pubblica o privata operante nell’ambito della realizzazione o gestione, in regime concessorio, di opere […]”. Con particolare riferimento alla “gestione in regime concessorio” si chiede se la consulenza contabile e fiscale espletata, ad esempio, nei confronti di una società cd. “in house”, ossia interamente partecipata da un soggetto pubblico, per conto del quale la società “in-house” gestisce i trasporti pubblici locali (ad esempio, ATM SpA), può essere considerata un’attività rilevante per l’acquisizione del punteggio di cui alla presente gara. In alternativa, si chiede se la cd. “gestione in regime concessorio” si riferisce ai cd. “general contractor” e quindi potrebbe risultare rilevante ai fini dell’acquisizione del punteggio la consulenza espletata nei confronti di soggetti quali, ad esempio, Astaldi SpA.

     


    Risposta n. 1
    In riferimento al quesito posto si precisa che per regime concessorio deve intendersi quanto indicato nell’art. 3 (Definizioni), lettere uu) e vv), del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., cui si rimanda per ogni ulteriore dettaglio, ove è espressamente riportato che la  concessione è un contratto a titolo oneroso stipulato per iscritto in virtù del quale una o più stazioni appaltanti affidano l’esecuzione di lavori o servizi, riconoscendo a titolo di corrispettivo unicamente il diritto di gestire le opere o i servizi oggetto del contratto, con assunzione in capo al concessionario del rischio operativo legato alla gestione dei lavori o dei servizi medesimi.
    Tanto sopra rappresentato, pertanto, ai fini della corretta individuazione della natura dell’incarico svolto occorre che l’Operatore Economico verifichi se quest’ultimo è stato reso in favore di un committente affidatario di un contratto di concessione ai sensi della disciplina prevista dal D. Lgs. 50/2016 e s.m.i.      
     
    23/09/2020 14:29
  4. 24/09/2020 16:15 - Con riferimento ai requisiti di capacità economico finanziaria si chiede cortesemente di chiarire se l’operatore economico possa adeguare la propria polizza contro i rischi professionali, all’importo di Euro 3 milioni, solo qualora risulti aggiudicatario del servizio e non al momento della partecipazione alla procedura. Fermo restando che allo stato attuale dispongo di una polizza professionale.
    Per quanto invece attiene ai requisiti di capacità tecnica professionale si chiede se:
    i) possa essere considerato servizio analogo l’aver ricoperto essere membro effettivo di un Collegio Sindacale di una società dedita alla realizzazione di linee metropolitante posto che la nostra attività di vigilanza di estende anche alle tematiche di carattere fiscale e contabile che interessano la società;
    ii) attualmente svolgo la mia attività professionale come membro di uno studio che soddisfa tutti i requisiti indicati nel bando riguardo l’organico medio annuo. I rapporti tra il sottoscritto e lo studio sono regolati da apposito contratto. E’ sufficiente al fine del soddisfacimento dei requisiti di cui alla lett. e).

     


    Risposta n. 1
    All’articolo 6 lettera b) punto i) è chiaramente evidenziato che l’operatore economico deve: “Disporre di una copertura assicurativa contro i rischi professionali con copertura non inferiore a Euro 3.000.000,00 (tre milioni/00) per anno”. Il possesso del requisito è un elemento atto a garantire l’ammissibilità dell’operatore economico alla procedura e non può pertanto essere considerato solo nel caso di una eventuale aggiudicazione.  

    Risposta n. 2
    L’incarico di membro effettivo di un collegio dei sindaci ha una natura diversa rispetto a quella richiesta dalla lex specialis ove si fa invece riferimento ad un contratto di appalto per un servizio avente un oggetto analogo a quello richiesto dalla presente procedura di gara. Atteso che ai sensi dell’art. 1655 del codice civile per appalto si intende “[…] il contratto con il quale una parte assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, il compimento di un’opera o di un servizio verso un corrispettivo in danaro” si ritiene che l’acquisizione di un incarico di membro effettivo di un collegio dei sindaci non integri tutti gli elementi richiesti invece per lo svolgimento di un contratto di appalto di servizi affidato da un committente, pubblico o privato che sia.

    Risposta n. 3 
    In merito al quesito sopra riportato si precisa che il requisito indicato all’art. 6, lett. c), i), e) è relativo all’assenza di sospensioni, negli ultimi dieci anni, dall’Albo presso il quale si è iscritti ed è relativo al gruppo di lavoro qualificato composto da almeno tre componenti e messo a disposizione dall’Offerente. Ad ogni buon conto si precisa che i requisiti richiesti all’art. 6 del Disciplinare di gara devono essere posseduti dall’Offerente, quale operatore economico singolo o in raggruppamento, nei modi e nelle forme come previste dal Codice dei contratti pubblici (D. Lgs. 50/2016 e s.m.i.) cui si rimanda per ogni ulteriore dettaglio.


     
    28/09/2020 08:46
  5. 03/10/2020 16:00 - Spett.le M4 SpA, la scrivente società ha espletato, con esito positivo, il servizio di consulenza in materia contabile e fiscale a favore di una società che ha realizzato un impianto fotovoltaico dalla potenza di 20 Megawatt, per il quale è stata richiesta ed ottenuta l'Autorizzazione Unica Regionale ai sensi dell'articolo 12 del D.Lgs. 387/2003 che testualmente cita, al primo comma "Le opere per la realizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili, nonché le opere connesse e le infrastrutture indispensabili alla costruzione e all'esercizio degli stessi impianti, autorizzate ai sensi del comma 3, sono di pubblica utilità ed indifferibili ed urgenti".
    Sulla base di quanto sopra, pertanto, si chiede se il predetto incarico (di importo superiore ai 30.000,00 euro) sia idoneo a soddisfare il requisito indicato al par. 6, c., iii), del Disciplinare di Gara. 


    Risposta n. 1
    In merito al quesito di cui sopra si precisa che il requisito di cui all’art. 6, lett. c), iii), del Disciplinare di Gara è relativo a servizi analoghi a quelli oggetto della procedura di che trattasi resi in favore di una committenza  pubblica o privata operante nell’ambito della realizzazione o gestione, in regime concessorio, di opere complesse infrastrutturali, quali: reti ferroviarie, viarie, trasporti pubblici. Ciò posto gli elementi che integrano il possesso del requisito sono i) oggetto dell’incarico per servizi analoghi a quelli richiesto nella procedura indetta da M4 S.p.A., ii) l’importo complessivo, iii) l’esito positivo del servizio, iv) l’anno di svolgimento, v) committenza operante in regime concessorio per la realizzazione di opere infrastrutturali complesse. In particolare, relativamente all’ultimo punto in elenco, il Disciplinare di Gara indica una serie di infrastrutture complesse tutte afferenti, per via analogica, al settore di attività di M4 S.p.A., ossia il trasporto pubblico di persone.
    Tanto sopra rappresentato, atteso che il quesito di cui sopra non è volto ad ottenere un chiarimento rispetto a delle previsioni della lex specialis ma una valutazione di merito rispetto all’effettivo possesso o meno del requisito come l’Operatore Economico intende attestarlo, non è possibile per la Stazione Appaltante fornire ulteriori dettagli al riguardo e si rinvia, per ogni ulteriore approfondimento, a quanto espressamente previsto nel Disciplinare di Gara.
     
    05/10/2020 12:46

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Spv Linea M4 S.P.A.

Viale Gabriele D’Annunzio, 15 Milano (MI)
Tel. 0272629501 - Email: segreteria@metro4milano.it - PEC: lineaM4@legalmail.it